Passaggi Magazine - Cosa vogliamo

Rivista on-line.

“Passaggi magazine” nasce come proiezione nel web del periodico semestrale cartaceo “Passaggi” che esiste ormai da tre anni e mezzo, e che ha trovato un suo spazio e un suo qualificato pubblico di lettori. Le due riviste “sorelle” svilupperanno fra loro un dialogo teso alla reciproca promozione allo scopo di allargare i loro lettori. Entrambe intendono proporre e approfondire un dibattito sulla “società e sulla cultura”. I temi che tratteranno saranno gli stessi, ma con linguaggi e forme di comunicazione diverse: più semplici, e tendenzialmente più brevi e aggiornate nel tempo quelle del sito web, più distese e approfondite quelle del cartaceo. Si rifletterà sull’Umbria e sull’intera zona del centro Italia, ma senza chiusure provinciali. “Passaggi magazine” metterà sempre al centro un tema da indagare che la redazione e la rete di collaboratori cercheranno di presentare cogliendone le molteplici sfaccettature e i rapporti con la realtà nazionale e internazionale.
Questi contenuti, sotto altra forma e con ulteriori approfondimenti, saranno ripresi anche da “Passaggi”, mentre “Passaggi magazine” metterà in un apposito archivio i numeri della rivista cartacea e ne promuoverà tutte le sue iniziative di incontro e di dibattito.

La redazione online cercherà infine di attualizzare le proprie analisi con interventi settimanali che diano conto delle novità che emergeranno nel dibattito sui temi trattati.
L’ispirazione culturale e politica della rivista online si incentrerà su una critica al sovranismo e alle scorciatoie di chi teorizza la contrapposizione fra popolo ed élite. Ci proponiamo però anche di non trascurare l’analisi delle cause che hanno provocato il nascere e il rafforzarsi delle diverse forme di populismo. Vogliamo infatti individuare gli errori commessi dalle classi dirigenti nell’affrontare la globalizzazione, la decennale crisi economica, la rivoluzione digitale. Un’analisi questa che avrà lo scopo di dare nuova linfa al riformismo nelle sue diverse espressioni politiche e sociali.

Le due riviste – cartacea e on line – hanno la potenzialità per diventare un punto di riferimento della riflessione culturale, a partire dalla realtà umbra, ma andando ben oltre i confini regionali.

Per avere ulteriori informazioni sul progetto culturale di “Passaggi magazine” potete leggere nella sezione archivio di questo sito anche l’editoriale del primo numero della rivista cartacea Passaggi.

La Redazione di Passaggi Magazine

Direttore responsabile: Maria Gabriella Mecucci (giornalista e saggista)
Coordinatore: Ruggero Ranieri (storico e saggista)

Comitato di redazione:
Antonio Allegra (storico della filosofia, Università degli Stranieri di Perugia)
Rita Boini (giornalista)
Marina Bon Valsassina (saggista e funzionario pubblico)
Ugo Carlone (ricercatore e funzionario regionale)
Domenico Cialfi (insegnante di storia e filosofia)
Fabio Maria Ciuffini (ingegnere dei trasporti, già parlamentare)
Luca Ferrucci (economista, Università di Perugia)
Marcello Marcellini (avvocato e storico)
Gianfranco Ricci (giornalista e saggista)
Anna Lia Sabelli Fioretti (giornalista)
Sergio Sacchi (economista, Università di Perugia)

Contatti

Passaggi - L'Umbria nel futuro

Rivista semestrale di società e cultura

Passaggi – L’Umbria nel futuro si innesta, per alcuni aspetti, sull’esperienza della rivista Diomede, pubblicata fra il 2005 e il 2012, con l’ambizione di offrire contenuti rinnovati e sperimentare nuovi itinerari tematici e culturali, all’interno di approcci comunicativi inediti.
Si tratta di proporre uno strumento di analisi e di confronto capace di promuovere un dibattito meno provinciale e una più ampia e più libera circolazione di idee e di posizioni. Passaggi non vuole presentare una piattaforma omogenea, ma, all’interno di una ispirazione liberale e riformista che abbraccia diverse storie e sensibilità, vuol aprire il dibattito fra varie opinioni, ispirate al rifiuto del conformismo e a un forte spirito civico.
Occorre, quindi, lasciare da parte gli schemi del passato, le tentazioni minoritarie, per una nuova assunzione di responsabilità riformista, costruttiva, incisiva.

La lunga crisi economica, che ha attanagliato il nostro paese e con particolare virulenza la nostra Regione, è stata lo specchio rivelatore di antiche fragilità, e lascia una scia di debolezza e rassegnazione. La verità è che mancano analisi approfondite e risposte plausibili, minimamente condivise sul futuro della nostra società regionale. Siamo, quindi, a un Passaggio, o meglio a una serie di Passaggi epocali: esisterà ancora l’Umbria? Che ruolo avranno le nostre città, i nostri territori nel futuro della società e dell’economia italiana, europea e globale? Per affrontarli occorre spirito critico, capacità di analisi, volontà di confronto. Si tratta, com’è facile comprendere, di un compito tutt’altro che semplice, che chiama a raccolta energie molto più vaste di quelle di una nuova rivista, la quale però nasce con l’intenzione di fornire il lievito e lo stimolo per questo processo.

La Redazione di Passaggi

Direttore responsabile: Maria Gabriella Mecucci – Coordinatore: Ruggero Ranieri

Comitato di redazione: Antonio Allegra, Pierpaolo Burattini, Marina Bon Valsassina, Andrea Chioini, Domenico Cialfi, Andrea Maori, Marcello Marcellini, Sergio Sacchi

Contatti